Formiamo i restauratori di domani

L'obiettivo del Corso di Laurea IRR in “Conservazione e Restauro dei Beni Culturali” è quello di formare figure professionali nuove, capaci di governare il complesso di nozioni teorico-pratiche per la valutazione delle opere d'arte dal punto di vista materiale, tecnico e di conservazione; di favorire un approccio concreto nei confronti del bene da tutelare; di far fronte ai temi della gestione del patrimonio artistico dal punto di vista del marketing e del management ormai determinanti per la gestione e valorizzazione di ogni intervento di restauro e conservazione.

I nostri studenti, al termine del percorso formativo, oltre alle indispensabili competenze tecniche e pratiche, sviluppate in oltre 2000 ore di attività presso i molti e prestigiosi cantieri operativi che l’Istituto mette a disposizione, disporranno di tutte le indispensabili conoscenze metodologiche oltre che di una conoscenza scientifica dei materiali e dei problemi legati alla loro conservazione.

In particolare, nell’ambito della loro attività, essi potranno:
• definire lo stato di conservazione attraverso sopralluoghi, analisi dell'opera e del suo contesto;
• realizzare azioni dirette e indirette per ostacolare i processi di degrado dei materiali costitutivi dei beni e assicurarne la conservazione, salvaguardandone il valore culturale;
• svolgere attività di ricerca, documentazione e archiviazione, di supporto ai successivi processi di lavoro;
• analizzare e interpretare i dati relativi ai materiali costitutivi, alla tecnica di esecuzione ed allo stato di conservazione dei beni;
• progettare e dirigere, per la parte di competenza, gli interventi;
• eseguire direttamente i trattamenti conservativi e di restauro;
• dirigere e coordinare gli altri operatori che svolgono attività complementari al restauro;
• svolgere attività di ricerca, sperimentazione e didattica nel campo della conservazione;
• controllare e monitorare le condizioni fisiche e ambientali di reperti e opere d'arte.

 

Gli sbocchi occupazionali
I principali sbocchi occupazionali previsti dal Corso sono:
Aziende ed organizzazioni professionali del settore
Istituzioni pubbliche del Ministero dei Beni e Attività Culturali preposti alla tutela dei Beni Culturali (soprintendenze, musei, biblioteche, archivi, ecc.)
Enti di ricerca pubblici e privati operanti nel settore della conservazione e restauro dei beni culturali

Info utili

Orientamento Esame di ammissione Iscrizione

In primo piano

PERCHÉ SONO IMPORTANTI, APPREZZATI E RICHIESTI GLI SPECIALISTI IN CONSERVAZIONE E RESTAURO Se ti accingi a scegliere il Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Conservazione ...

L'interesse per il recupero e la valorizzazione dei beni culturali è un tema al centro di un ampio dibattito, che verte su tutti gli aspetti relativi al patrimonio artistico e coi...