Il modello formativo: l’integrazione tra pratica e teoria

Le attività formative proposte da IRR durante il ciclo degli studi sono progettate per fornire esperienza e arricchire il curriculum durante il corso.

I cantieri formativi e le attività d’aula permettono un’integrazione ottimale delle conoscenze e competenze, nonché l’acquisizione di una conoscenza profonda delle dinamiche operative e manageriali legate all’attività di restauro.

Queste fondamentali attività didattiche, realizzate con l’autorizzazione e sotto l’Alta Sorveglianza degli ispettori delle Soprintendenze,  rappresentano il fiore all’occhiello dell’Istituto e costituiscono un lasciapassare certo e collaudato per il mercato del restauro professionale.

Il percorso di studio offre una preparazione ai più elevati standard qualitativi ed apre le porte della professione garantendo nel tempo la creazione di una solida rete di relazioni che accompagna e rafforza la crescita professionale degli studenti.

Grazie al forte e proficuo collegamento con le Soprintendenze e le principali strutture laiche e religiose, il Corso di Laurea in “Conservazione e Restauro dei Beni Culturali” garantisce l’acquisizione di una prospettiva completa delle esigenze di conservazione e di restauro e delle diverse problematiche e modalità operative di intervento.

L’esperienza formativa è costantemente arricchita da opportunità  di tirocini applicativi, convegni, iniziative di studio e di riflessione pubblica che fanno dell’Istituto uno dei punti di riferimento del settore.

Info utili

Orientamento Esame di ammissione Iscrizione

In primo piano

Il dibattito sul significato e il ruolo del restauro è molto ampio. Scopriamo il pensiero di alcune delle figure che hanno contribuito negli ultimi lustri allo sviluppo di questa ...

Formazione di giovani restauratori e recupero del patrimonio storico-artistico Sono in corso gli interventi formativi di restauro realizzati dai docenti ed allievi di IRR nell’a...